Indietro

La storia del percorso di montagna

Come è nata la Ferrovia a vapore del Furka

La Dampfbahn Furka-Bergstrecke è una  ferrovia  turistica della  Svizzera , a  scartamento metrico  e a  cremagliera , che utilizza il vecchio tracciato montano dismesso tra  Realp  e  Oberwald  della  ferrovia del Furka-Oberalp .

Il tracciato era stato dismesso in seguito all'apertura della  galleria di base della Furka  ma rimesso in servizio, a tratte successive, a cura di una associazione di feramatori costituitasi in società senza fini di lucro nel 1987 come  Dampfbahn Furka-Bergstrecke AG  e assumendone anche l'esercizio.

Nel  1981 , la tratta sommitale della Furka, parte del tracciato della  ferrovia del Furka-Oberalp , venne dismessa in seguito al potenziamento e all'apertura del nuovo tracciato di base comprendente la galleria. La tratta da  Realp , nel  cantone di Uri , a 1538 m  s.l.m. , utilizzava la cremagliera per raggiungere Tiefenbach a 1846 m e il passo della Furka, il culmine della linea, a 2160 m. La parte sommitale veniva attraversata in tunnel (lungo 1874 m), ad aderenza normale. Allo sbocco di questo, a 2118 m, esisteva la stazione di Muttbach-Belvedere da cui una sezione a cremagliera discendeva a  Gletsch , a 1757 m, raggiungendo poi  Oberwald  nel  cantone Vallese  a 1366 m. La tratta era lunga complessivamente 18 km. La rampa più ripida raggiungeva il 118 ‰ , superato con cremagliera tipo Abt, e il 35 ‰ sulle parti ad aderenza naturale. Il problema principale era costituito dal pericolo frequente di  valanghe  che imponeva la sospensione invernale dell'esercizio.

La chiusura della caratteristica tratta ne prevedeva lo smantellamento successivo ma un'associazione amatoriale di amici della ferrovia dal nome Verein Furka-Bergstrecke si interessò fattivamente per il salvataggio costituendosi poi in società senza fini di lucro; nacque così la Dampfbahn Furka-Bergstrecke AG con lo scopo di riaprire la linea. Dopo i necessari lavori di ripristino e adattamento venne riaperta utilizzando materiale di varia provenienza e successivamente acquistando, mediante fondi provenienti da donazioni e raccolte e da collocamento di azioni societarie, un certo numero di rotabili d'epoca caratteristici tra cui le  locomotive a vapore   HG 2/3  nº6 e  HG 3/4  rimesse in servizio dopo il restauro nel  1993 . Una terza locomotiva venne messa a disposizione dalla Matterhorn-Gotthard-Bahn e restaurata nel  2006 . (Wikipedia)

Ti piace questa storia?
EXTERNAL_SPLITTING_BEGIN EXTERNAL_SPLITTING_END